Menu

Palio, Douja e Festival delle Sagre, ad Asti si festeggia di gusto

  • Vota questo articolo
    (4 voti)
  • Letto 3947 volte
Il Palio di Asti Il Palio di Asti

Pronti, partenza, Douja! L'autunno astigiano comincia con il brindisi della Douja D'or per proseguire in un crescendo di eventi che culmineranno, in un tripudio di feste e colori, domenica 15 settembre con il combattutissimo Palio di Asti. Ma quali sono gli eventi da non perdere ad Asti in questo caldo settembre che sembra voglia far proseguire l'estate?

Douja D'or, dal 6 al 15 settembre - Palazzo Enofila, Asti

Per gli appassionati del vino, imperdibile è la Douja D'or, uno dei più importanti eventi enoici in Piemonte. La Douja è un grande concorso che premia centinaia di vini Doc e Docg provenienti da tutte le Regioni d'Italia. Solo i migliori vengono ammessi e ambitissimi sono gli Oscar della Douja (la "brocca" usata nelle osterie), che quest'anno sono stati assegnati a 43 vini soltanto, su un campione esaminato di mille etichette. Gli Oscar, assieme ad altri 509 vini selezionati dalle commissioni esaminatrici, saranno i protagonisti di una 10 giorni all'insegna delle degustazioni, all'interno del Palazzo Enofila di Asti. Il bello della Douja è la vastissima offerta di vini italiani - su cui svettano i Piemontesi - che possono essere provati e acquistati a prezzi competitivi nella grande Cantina Self Service (la Barbera, per portare un esempio, verrà proposta in 137 varianti, dalle cantine blasonate ai giovani emergenti).

L'offerta gastronomica s'adegua a cotanta libagione. Ogni sera uno chef stellato ed un maestro pasticcere proporranno un piatto e un dolce d'autore, a metà strada tra tradizione e innovazione; si cena al tavolo con 16 euro, compresi vini e show cooking di golose sfiziosità . Ricordatevi di prenotare su www.astiturismo.it.

P.S. Tra un calice e l'altro, alzate le orecchie insieme al gomito. Durante la Douja si esibiranno Paolo Jannacci, Niccolò Fabi, Paola Turci e Alberto Fortis, Andrea Vitali e tanti altri. L'ingresso alla Douja d'Or è libero, gli spettacoli sono gratuiti. Tutto su www.doujador.it

Festival delle Sagre Astigiane - Domenica 8 settembre - Piazza Campo del Palio

foto da www.astiinternational.it

Se il cibo è un aggregatore sociale, allora non perdetevi questo aggregatore. Il Festival delle Sagre di Asti (giunto alla sua 40ma edizione) è una massiccia "prova" di piazza, che sfiderà i palati più golosi e vi immergerà in una festa di paese senza precedenti. Migliaia di figuranti in costume d'epoca, vi accoglieranno a piedi, su carri e trattori, pronti a farvi rivivere le atmosfere del tempo contadino e, soprattutto, a rimpinzarvi di manicaretti rigorosamente preparati con i prodotti del territorio. Ciò che colpisce di questa festa sono le migliaia di persone che giungono da tutta Italia pronte a festeggiare, la quantità delle pietanze offerte (86 proposte divise tra antipasti, primi, secondi e dolci) e, sopra ogni cosa, i prezzi più che abbordabili dei piatti. Cosa da non trascurare, in tempi di crisi. Scommettiamo che non ne uscirete insoddisfatti?

P.S. Durante il Festival delle Sagre non perdetevi la sfilata storica. Ogni paese dell'Astigiano, con la sua Pro loco (46 quelle di quest'anno), mette in scena il lavoro nei campi, i mestieri, le feste contadine e i riti religiosi, la vendemmia, la battitura del grano e le festa di leva. La sfilata termina in piazza Campo del Palio, dove decine di casette, una per ciascuna pro loco, disegnano i confini del villaggio che arriva ad ospitare fino a 300 mila buongustai!

P.P.S. Cosa si mangia durante la Festa? Ecco qualche esempio. Agnolotti, risotti, tagliatelle e polente negli abbinamenti più vari. Bolliti, fritto misto, bagna cauda e tanti piatti ormai scomparsi dal menu dei ristoranti: come la "puccia" (soffice polenta sciolta nel minestrone di fagioli e condita con burro e formaggio) o il "baciuà", lo zampino di maiale lessato, aromatizzato nell'aceto e fritto. Le proposte dolci sono più di trenta: dalle creme ai biscotti, dal bunet alle torte "alla moda di un tempo". A tutto questo si aggiungono le specialità di due proloco "fuori porta" che quest'anno la polenta concia con la toma delle Valli di Lanzo (Mezzenile, Torino) e le penne all'amatriciana (Valmontone, Roma). 

www.festivaldellesagre.it - Treni speciali per raggiungere il Festival (Scarica il PDF)

Palio degli sbandieratori – Giovedì 12 Settembre  - Piazza San Secondo

Palio degli sbandieratori

Ad Asti durante il periodo del Palio, ogni scusa è buona per sfidarsi. Rioni, Comuni e Borghi, prima di correre con i rispettivi cavalli, scendono in strada e si danno battaglia con le bandiere. È il Palio degli sbandieratori che ha luogo il giovedì antecedente il Palio e che funge da vetrina per le promesse astigiane dell’arte della bandiera.

Sotto il vigile e severo occhio di esperti nell’arte della bandiera e con la supervisione del Capitano del Palio, i giovani atleti si cimentano in esercizi e figure particolarmente spettacolari, per aggiudicarsi il “paliotto”, ambito drappo riproducente le insegne della città. Il Palio degli Sbandieratori laurea ogni anno il miglior gruppo rionale di sbandieratori. La manifestazione, che ha luogo in notturna, è seguita da giovani sostenitori che con striscioni, tamburi e bandiere incitano il proprio gruppo.

Intorno alla mezzanotte il verdetto: per un anno intero il Rione vincitore avrà gli onori della cronaca e si aggiudicherà, a buon diritto, la partecipazione alle manifestazioni italiane di maggior prestigio

www.palio.asti.it

Cene propiziatorie – Venerdì 13 e Sabato 14 settembre - Luoghi vari

Cena propiziatoria. Foto da welcomepiemonte.it

Dopo la sbornia della Festa delle Sagre sarà difficile mettere ancora qualcosa sotto i denti. Ma, se non siete sazi, vi consigliamo di partecipare alle cene propiziatorie. Si tratta di cene organizzate dai vari rioni di Asti la sera prima del Palio. Fiumi di vino, cibo a volontà e riti scaramantici per augurare al proprio cavallo la vittoria e la gloria di conquistare il drappo del Palio. Le cene si svolgono per le vie e le piazze della città con canti, balli, libagioni e burle salaci nei confronti degli altri Rioni.

P.S. Venerdì 13 e Sabato 14, non perdetevi il Mercatino del Palio: Borghi, Rioni e Comuni offrono oggetti artigianali e originali souvenirs rigorosamente confezionati con i colori di appartenenza. Da non mancare!

www.palio.asti.it/mercatino-palio 

Palio di Asti – Domenica 15 settembre – Piazza Alfieri

foto da www.oggiviaggi.it

Tutto finisce in piazza e tutte le piazze portano al Palio. I grandi festeggiamenti di Asti, che animano le vie della città, in realtà non sono che “apripista” per l’evento degli eventi: il Palio. Domenica 15 settembre, dopo settimane di scaramucce e provocazioni fra i Rioni della cittadina, dopo le gare preparatorie, le scommesse e le rivendicazioni, un’intera città si riversa in Pazza Alfieri per assistere alla corsa delle corse. Sarà battaglia vera, preceduta da oltre mille figuranti per la sfilata medievale ed esibizioni di sbandieratori.

La prenotazione dei biglietti per il Palio di Asti 2013 si può effettuare contattando l’ufficio ATL di Piazza Alfieri 34.

Tel. +39 0141 320978 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Programma del Palio

Scoprite Asti, le sue cantine e il suo vino!

Leggi il nostri Focus su Asti e scopri le migliori cantine nella zona.

6-15 Settembre, Asti (AT)


View Larger Map

Ultima modifica: Mercoledì, 10 Settembre 2014 11:20
torna all'inizio

Chi Siamo

  • Il progetto Wine Pass
  • Lo staff
  • Contatti
  • Privacy Policy

Login or Register

  • Forgot your password?
  • Forgot your username?
  • Create an account