Menu

Wine Pass n.2 - 2013

  • Vota questo articolo
    (4 voti)
  • Letto 4697 volte

Benvenuti nel nuovo numero di Wine Pass e buon viaggio!

Il viaggio di Wine Pass prosegue con questo secondo numero che state per sfogliare. Intanto ringraziamo per l’accoglienza ricevuta: dal mondo dei produttori di vino agli operatori turistici, dalle istituzioni al pubblico, possiamo dire di aver colto nel segno, offrendo una nuova e “ghiotta” opportunità a chiunque abbia l’intenzione di scegliere il Piemonte del vino come meta di un viaggio per vigneti e cantine, senza dimenticare gli aspetti collegati: eventi e manifestazioni, ma anche hotel, ristoranti, cose buone e belle da comprare o da vedere (esposizioni, musei, sentieri, panorami, monumenti, castelli).

Senza dubbio l’obiettivo di essere una testata che fa dell’interazione con i lettori uno dei suoi principali punti di forza è stato ben percepito: ne sono testimonianza puntuale ed efficace i molti suggerimenti che abbiamo ricevuto e che ci aiuteranno a fare sempre meglio. Certamente dobbiamo migliorare e lo faremo, gradualmente: qualche suggerimento speriamo di essere riusciti ad accoglierlo già da subito. 

Questo numero rappresenta però anche una tappa molto significativa per la nostra giovane società editrice, in quanto prelude al lancio del portale Wine Pass (www.winepassitaly.it), dove questa interattività con il turista sarà ancora più marcata ed evidente. Il portale infatti è bilingue, affiancando all’edizione italiana quella in lingua inglese, e si propone come un vero e proprio portale del vino piemontese. La parola passa quindi ai diretti protagonisti del mondo della produzione dei vini più celebri e conosciuti, ai wine maker, al report degli eventi e delle manifestazioni, a una vera e propria wine web tv sempre aggiornata e ricca di contenuti e di curiosità, news, informazioni di approfondimento, interviste.

Protagonista di questo numero è il mondo moscato, il lato “dolce” del Piemonte, cui è dedicato l’approfondimento su “Il Vino in vetrina”, la presentazione dell’Enoteca Regionale “Colline del Moscato” di Mango e il focus sulla città di Canelli, la storica capitale dello spumante italiano. Questo, naturalmente, senza trascurare gli itinerari in tutte le altre aree viticole piemontesi.

Al di là della promozione del vino come motore turistico anche di tipo culturale, di scoperta dei saperi tradizionali, delle aziende e della “gente del vino”, uno spazio particolare Wine Pass lo vuole destinare alla candidatura Unesco (unica candidatura italiana) del territorio di Langhe, Roero e Monferrato, ormai prossimo al riconoscimento di “patrimonio dell’umanità” per quanto riguarda i paesaggi vitivinicoli. La nostra ambizione è quella di diventare i portavoce di questa istanza, che riteniamo di estrema importanza in quanto non farà che rendere ufficiale quello che già è riconosciuto nei fatti, che cioè i territori collinari di Langhe, Roero e Monferrato rappresentano una delle eccellenze mondiali per la cultura della vite e del vino che sono in grado di esprimere.

Un riconoscimento che contribuirà a rendere turisticamente ancora più appetibile l’intero territorio vitivinicolo piemontese.

Ordina questo numero, Ti verrà recapitato direttamente a casa. 

 

torna all'inizio

Chi Siamo

  • Il progetto Wine Pass
  • Lo staff
  • Contatti
  • Privacy Policy

Login or Register

  • Forgot your password?
  • Forgot your username?
  • Create an account