Menu

Ecco il Barolo 2010, Monica Larner madrina d'eccezione

  • Vota questo articolo
    (3 voti)
  • Letto 2658 volte
Enoteca Regionale del Barolo e Monica Larner Enoteca Regionale del Barolo e Monica Larner

La giornalista Monica Larner sarà ospite d’onore dell'Enoteca Regionale del Barolo il 1 giugno per la presentazione della nuova annata del Re dei vini. Dal 1 al 7 giugno, grande banco d’assaggio dedicato al Barolo 2010.


A partire dal 1 giugno torna a Barolo "Un'Annata alla Vostra Attenzione", il tradizionale evento organizzato dall'Enoteca Regionale del Barolo in collaborazione con l’Assopiemonte DOP&IGP, che quest'anno presenterà agli operatori del settore e al grande pubblico il Barolo 2010. Testimonial d’eccezione Monica Larner, “Italian Reviewer” scelta da Robert Parker per la rivista The Wine Advocate: una delle più note ed influenti donne al mondo in fatto di vino accanto a Jancis Robinson, madrina dello scorso anno 


Leggi la nostra intervista alla Robinson


Il Barolo 2010 Selezione Ufficiale dell'Enoteca Regionale del Barolo

Nei giorni scorsi, la convocazione del Comitato Tecnico ha dato il via all'ultimo mese di preparativi, assolvendo il complicato ed impegnativo compito di valutare i 20 campioni di Barolo 2010 scelti per l'occasione ed individuare quello più rappresentativo per la “Selezione Ufficiale”, la partita numerata di bottiglie e magnum che verrà "sigillata" con tappo anonimo, "vestita" da un'etichetta artistica ed utilizzata come bottiglia istituzionale: sarà il Barolo 2010 ufficiale dell'Enoteca durante tutte le manifestazioni dell'anno.

Comitato Tecnico di degustazione Barolo 2010

Foto dall'Enoteca Regionale del Barolo 

Commenta Federico Scarzello, Presidente dell’Enoteca Regionale del Barolo: "Come sempre il lavoro dei nostri tecnici ed esperti degustatori è stato prezioso. Ringraziamo pertanto Giovanni Bressano, Gianluca Colombo, Armando Cordero, Luca Faccenda, Giancarlo Germano, Lorenzo Tablino e Gianluca Viberti, perché con la consueta competenza hanno svolto un ottimo lavoro data la straordinaria qualità dei vini. Si è trattato della prima sessione dopo il rinnovo del Consiglio di Amministrazione del novembre scorso e per l'occasione abbiamo inserito alcune nuove professionalità che hanno interagito molto positivamente e hanno contribuito a confermare il ruolo centrale della Commissione Tecnica non solo nella scelta della Selezione Ufficiale, ma anche nelle degustazioni di ammissione e di controllo della qualità che sono alla base di ogni Enoteca Regionale."

Archiviata la scelta del Barolo Istituzionale, si procede ora alla definizione dell’etichetta artistica che ne dovrà vestire la bottiglia. Dopo artisti come Beverly Pepper, Park Eun Sun, Mikhail Shemyakin, Kyoji Nagatani e Joe Tilson, sarà il torinese Ezio Gribaudo a valorizzare con la sua creatività l'immagine dell'ultima annata in commercio e a giudicare dalle bozze visionate fino ad ora il risultato sarà decisamente delicato ed evocativo allo stesso tempo.

La Manifestazione

Si stanno intanto definendo i dettagli del programma della presentazione del Barolo 2010, che si inaugurerà ufficialmente nella mattina di domenica 1 giugno alle ore 11, presso il “Tempio dell’Enoturista” all’interno del Castello Falletti di Barolo, con la dedica dell’annata a Monica Larner e poi si declinerà come di consueto in un'intera settimana dedicata alla degustazione della nuova produzione (dal 1 al 7 giugno, con esclusione del mercoledì), che quest’anno sarà interamente ospitata nei locali rinnovati dell’Enoteca Regionale del Barolo.

Castello Falletti del Barolo

"Dopo il Sommelier Campione del Mondo 2010 Luca Gardini, il wine writer e critico enologico internazionale Ian D'Agata e la Regina dei Master of Wine Jancis Robinson, per questa edizione il Barolo respira ancora un clima internazionale e si onora di dedicare la sua nuova annata a Monica Larner, giornalista di elevata competenza che si è fatta strada nel settore enologico come corrispondente dall’Italia per il noto magazine statunitense Wine Enthusiast e dallo scorso anno è stata scelta da Robert Parker come corrispondente italiana per la rivista “The Wine Advocate”, continua Scarzello. 

A breve verrà reso noto il programma completo della giornata di inaugurazione che prelude alla settimana di degustazione del Barolo 2010 e saranno “svelati” in anteprima non solo i nomi delle aziende che aderiscono all’evento, ma anche le “etichette” con le quali saranno presenti.

Conclude il Presidente Scarzello: “Fra pochi giorni scade il termine entro il quale i nostri produttori possono decidere di partecipare, dopodiché elaboreremo i dati ricevuti ed i nominativi delle cantine e le schede dei vini saranno pubblicati prima della presentazione sia sulle nostre pagine Facebook e Twitter, sia nell’apposita sezione creata sul sito www.enotecadelbarolo.it, che ad un anno di vita sta riscuotendo un ottimo successo e conta centinaia di contatti ogni giorno. Inoltre la settimana di presentazione sarà una vetrina anche per il nostro nuovo allestimento, che abbiamo pensato di rendere più funzionale ed accattivante”.


Leggi il nostro giudizio sulla nuova Enoteca del Barolo


L'Annata Agraria 2010

(a cura del Gran Maestro dell’Ordine Dinastico del Barolo enol. Armando Cordero)

L’annata agraria 2010 è stata caratterizzata da un inverno rigido e particolarmente prolungato. Le abbondanti nevicate hanno garantito importanti riserve idriche nel terreno, le quali, unite alle temperature rilevate nei mesi di aprile e maggio, hanno favorito un ottimo germogliamento e una buona vigoria da parte di tutti i vitigni della zona. L’inizio dell’estate è stato caratterizzato da abbondanti precipitazioni, a volte molto intense, e da qualche grandinata di lieve entità e comunque circoscritta.

L’inizio di agosto ha visto temperature miti e più basse se confrontate alle annate precedenti, lasciando presagire un andamento della maturazione delle uve in ritardo.

Per tutta l’ultima decade di agosto ed il mese di settembre si è notato un aumento delle temperature giornaliere con ottima escursione termica tra il giorno e la notte, questo ha contribuito in maniera fondamentale alle caratteristiche dell’uva, specialmente dal punto di vista dei contenuti polifenolici. Tale fenomeno è stato evidente soprattutto nelle varietà più tardive. 

Per quanto concerne la sanità delle uve, si è trattato di un’annata abbastanza complessa e impegnativa per i viticoltori, che hanno dovuto intervenire in maniera precisa e tempestiva dal punto di vista agronomico, per evitare il pericolo di attacchi di crittogame.

Il Nebbiolo ha potuto godere a pieno del mese di settembre dove il bel tempo ha compensato il leggero ritardo nella maturazione dovuto al periodo piovoso tra luglio ed agosto. Nella seconda metà del mese l’accumulo di zuccheri è stato crescente e costante; il quadro acido è gradualmente sceso fino ad arrivare a valori ottimali. La maturazione delle componenti fenoliche, essenziali per garantire il corpo e l’attitudine all’invecchiamento, è infine risultato ottimo. Ancora una volta il Nebbiolo ha risposto in maniera egregia dimostrando che la nostra Langa è il suo esclusivo insostituibile habitat naturale.


INFO

Enoteca Regionale del Barolo
www.enotecadelbarolo.it
Piazza Falletti, 1 (ingresso da via Acqua Gelata) – 12060 Barolo (CN)
Tel. 0173 56277
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

orario dal giovedì al martedì h. 10,00 – 18,30 (mercoledì chiuso)

Twitter: @Barolo_enoreg
Pagina Facebook


 

Cover photo of Enoteca Regionale del Barolo

Ultima modifica: Martedì, 27 Maggio 2014 11:13
torna all'inizio

Chi Siamo

  • Il progetto Wine Pass
  • Lo staff
  • Contatti
  • Privacy Policy

Login or Register

  • Forgot your password?
  • Forgot your username?
  • Create an account