Menu

Alba Music Festival celebra Giuseppe Verdi

  • Vota questo articolo
    (1 Voto)
  • Letto 1994 volte
Alba Music Festival Alba Music Festival

Dal 23 maggio al 2 giugno la capitale delle Langhe risuonerà delle note dell'Alba Music Festiva. Solisti prestigiosi, concerti con musicisti internazionali e una speciale dedica a Giuseppe Verdi, nel bicentenario dalla nascita


La musica ritorna: un'immersione nel mondo dei suoni e un'atmosfera di incontro con i musicisti. La decima edizione di Alba Music Festival promette conferme e novità. La musica classica invaderà per undici giorni la città di Alba e i suoni scandiranno le giornate, insieme a grandi artisti, giovani talenti, un pubblico entusiasta, un numeroso e affezionato gruppo di amici, ospiti, studenti e docenti dagli Stati Uniti d'America e da tutto il mondo.

Il Festival presenterà modi diversi di vivere, ascoltare ed eseguire la musica, in un percorso che farà rivivere le opere del passato attraverso gli interpreti di oggi, creerà un legame sottile tra storia e contemporaneità e infine nella bellezza dell'arte offrirà il suo messaggio più positivo.

L'edizione di Primavera

L'edizione di primavera dell'Alba Music Festival sarà inaugurata giovedì 23 maggio 2013 alle ore 21 presso l'Auditorium della Fondazione Ferrero. Il programma proseguirà ininterrottamente fino al 2 giugno, con una media di due concerti al giorno e una programmazione che toccherà i brani del grande repertorio sinfonico - dalla Rapsodia in Blu di George Gershwin all'Uccello di fuoco di Stravinskij, dal Carnevale degli animali di Saint-Saëns alla Sinfonia dal Nuovo Mondo di Dvorák - e lascerà spazio alla musica da camera, ai recital e alle prime esecuzioni.

Solisti e concerti

Alto è il livello dei solisti, partendo da Giuseppe Nova, Jeff Silberschlag e Larry Vote, i quali, oltre ad occuparsi della direzione artistica, si esibiranno in alcune serate. Diversi saranno i tributi a Giuseppe Verdi nel bicentenario della nascita: il monumentale Requiem con le voci di Sung Hee Park, Anna Maria Di Micco, Giorgio Casciarri e Alberto Rota; alcune Ouverture delle celebri Opere; i brani trascritti in forma cameristica ed eseguiti da Giuseppe Nova, Rino Vernizzi e Giorgio Costa.

Nell'ambito di un progetto della Symphony of the Americas, la Musici Estensi Chamber Orchestra Americas diretta da James Brooks-Bruzzese: una formazione che, oltre a musicisti italiani e statunitensi, raggruppa artisti provenienti da Cuba, Georgia, Giappone, Svizzera, Albania, Ucraina, Croazia.

Inoltre, Alba Music Festival presenterà una propria produzione originale che ne sintetizza il carattere internazionale e la forte collocazione sul territorio: si tratta del celebre Pierino e il lupo di Sergej Prokofiev in una versione tradotta e narrata in piemontese da Bruno Gambarotta.

Tra i solisti di questa edizione segnaliamo Pedro Diaz, oboista della Metropolitan Opera di New York, Valery Oistrakh, terza generazione della grande tradizione russa iniziata con il nonno David e, ancora dalla Russia, il celeberrimo Moscow Brahms Trio, con Natalia Rubinstein, Nikolai Sachenko e Kirill Rodin, questi ultimi entrambi medaglia d'oro al Concorso Cajkovskij di Mosca.

La bottiglia dedicata a Verdi

Non mancheranno gli eventi collaterali che animeranno le giornate: le tradizionali Prove aperte sul Festival, i seminari con allievi dagli Stati Uniti e dall'Asia, i workshop di composizione curati da David Froom e l'incontro con il compositore Carlo Boccadoro.
S'inaugura la partnership con il Polo francese di Composizione del Conservatoire de Musique, Danse et Théâtre di Montbéliard, che riunisce percorsi destinanti alla creazione musicale, dalla composizione alla produzione musicale per i multimedia in collaborazione con il Dipartimento Multimedia dell'Università di Franche-Comté. Saranno presenti per questo progetto i Maestri Giacomo Platini, Anne Condamin, Véronique Ngo Sach-Hien e David Demange.

Differenti forme d'arte si uniranno alla musica sia con la mostra fotografica Carpe Musicam di Bruno Murialdo che raccoglie gli scatti più significativi delle passate edizioni, oppure l'incontro tra cinema e musica dedicato a Verdi, Wagner e Visconti, con Pier Mario Mignone e Dino Bosco, e ancora l'installazione L'aventure du carré nella Chiesa di San Domenico: uno spazio sonoro interattivo, ovvero di un tappeto sul quale il pubblico può passeggiare generando una propria composizione musicale originale.

Tra le curiosità in questa edizione del Festival, la presentazione del Barolo di Verdi, una speciale produzione della Cantina Terre del Barolo dedicata al Maestro di Busseto per i duecento anni dalla sua nascita.

 

Maggiori info: Alba Music Festival

 

Ultima modifica: Giovedì, 30 Maggio 2013 17:36
torna all'inizio

Chi Siamo

  • Il progetto Wine Pass
  • Lo staff
  • Contatti
  • Privacy Policy

Login or Register

  • Forgot your password?
  • Forgot your username?
  • Create an account